La migrazione a Koha del catalogo URBS

Cineca, il Consorzio per cui lavoro, partecipa ormai da diversi anni con la comunità di Koha ed è tra i protagonisti dell’introduzione di questo ILS open source in Italia.

Sono ormai diversi anni quindi che lavoro con questo software alla realizzazione di progetti sempre più interessanti. Uno dei più impegnativi, finora, e recenti, è quello che ha portato al nuovo catalogo della rete URBS (Unione Romana delle Biblioteche Scientifiche).

Dettaglio Koha URBS
Immagine della pagina di visualizzazione analitica sul catalogo Koha delle Rete URBS

Il nuovo catalogo della rete è online ormai da luglio 2015, ed è stato presentato in anteprima lo scorso 11 giugno, nel corso dell’evento “Metodi, scelte, strumenti. Il nuovo catalogo della rete URBS” che, organizzato dall’Istituto Svizzero di Roma e sostenuto da Koha Gruppo italiano e Cineca, ha visto la partecipazione di un centinaio di persone.

Il progetto di rifacimento del catalogo URBS mira a dotare le biblioteche della Rete di un catalogo innovativo e al passo con i tempi, ma rispettoso al massimo degli standard in uso nell’ambito della catalogazione bibliografica per assicurare il massimo della qualità dei dati e della trovabilità delle risorse.

Tra gli elementi più significativi della nuova installazione, la realizzazione di un metasearch e l’integrazione con il software ESSE3 prodotto da Cineca per la gestione delle carriere degli studenti universitari.

Il metasearch, funzionalmente integrato con Koha ma indipendente, gestisce ricerche attraverso il protocollo Z39.50, specifico per questo genere di transazioni. Il sistema rende possibile la ricerca per campi oppure per generiche keyword e permette in raffinamento a faccette dei risultati di ricerca. Offre inoltre link diretti dal risultato al catalogo fonte dell’informazione. La metaricerca costruisce dinamicamente attraverso funzioni AJAX la pagina dei risultati via via che arrivano dai server, con una sensazione di estrema rapidità.

Altro elemento caratterizzante del progetto è l’integrazione forte con ESSE3, il gestionale studenti per le segreterie universitarie (Servizi e Segreteria Studenti) realizzato da Cineca per la gestione della riforma universitaria italiana (DM 509) e per l’attuazione del Bologna Process in Italia. Nel sistema URBS, il software è utilizzato da LUMSA, la biblioteca della Rete che ha il maggior numero di utenti che ne utilizzano i servizi di circolazione.
L’integrazione vede un utilizzo dei dati ampio, consistente in una replica dei dati di anagrafica da ESSE3 a Koha sempre aggiornata e una gestione differenziata in Koha tra utenti da Esse3 e altri utenti locali (quelli delle altre biblioteche che non utilizzano ESSE3). Per gli utenti LUMSA, inoltre, è stata realizzata l’autenticazione delle credenziali su Esse3 con Single SignOn (SSO).

Prossimamente verrà realizzato un ulteriore arricchimento del set di dati utilizzati (es. corso di laurea dell’utente; uso dello stato dei pagamenti ESSE3 dell’utente per l’erogazione dei servizi di biblioteca…).

Altri dettagli sono nello streaming del mio intervento, in cui parlo anche delle motivazioni che dovrebbero spingere all’adozione di software open source, in casi come questo, e nelle slide.

Lo streaming del mio intervento sul nuovo catalogo Koha della rete URBS


Le slide