Machine readable license: come realizzarla?

In un mondo in cui documenti e dati sono sempre più interoperabili, è necessario che anche le informazioni sui diritti siano accessibili ad agenti automatici, come i robot dei motori di ricerca.

Per questo è importante che una rivista inserisca tra i metadati di ogni articolo anche un riferimento preciso alla licenza con la quale quel contenuto viene diffuso. Non basta, però, che questa indicazione sia visibile e comprensibile dagli esseri umani, per esempio attraverso l’inserimento di un’immagine con il simbolo della licenza.

Una licenza machine readable è interpretabile automaticamente dalla macchina.

In questo senso si parla di “machine readable license”: un metadato, leggibile e interpretabile automaticamente, che contenga tutte le informazioni sulla licenza che accompagna l’opera dell’ingegno, per esempio l’articolo, pubblicata.
Esporre una licenza in formato machine readable, tra le altre cose, è anche un requisito per ottenere il DOAJ Seal.

Inserire una licenza CC in un file HTML

Vediamo allora come inserire una licenza Creative Commons all’interno di un file HTML, in maniera tale che i motori di ricerca, per esempio, riescano a ottenere informazioni su quali tipi di riutilizzazioni sono permessi con quei contenuti.

Google Ricerca Immagini, per esempio, tra i canali di ricerca avanzata, permette di filtrare le immagini per tipo di riusi consentiti, e quindi per licenza collegata:

Filtro per licenza in Ricerca immagini avanzata di Google
Filtro per licenza in Ricerca immagini avanzata di Google

 

Una volta scelta la licenza più adatta a proteggere i contenuti che pubblichi, per esempio CC-BY (Attribuzione 4.0 Internazionale), devi inserire questa informazione nella pagina contenente il testo dell’articolo e in quella contenente i metadati, se non è la stessa.

Posizionandoti nella sezione di codice HTML dove intendi inserire l’informazione, per esempio nel pie’ di pagina, inserisci un link che punti alla pagina che contiene la licenza (come ho fatto poco sopra).

La particolarità che permetterà alle macchine di considerare quel link come una licenza è un particolare attributo dei link chiamato “<rel>” a cui daremo il valore di “<license>”.

CC License layers
La stratificazione di una licenza CC

Il link della licenza CC-BY si presenterà, a livello di codice, in questo modo:

<a href="http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/" rel="license">CC-BY (Attribuzione 4.0 Internazionale)</a>

Per rendere più evidente la presenza della licenza, potresti aggiungere un’immagine al link e alcuni termini che la rendano ancora più esplicita.

Il tool di CreativeCommons che ti aiuta a scegliere la licenza ti permette di realizzare una vera e propria una stratificazione, come quella mostrata nell’immagine a destra, che associ:

  1. il codice giuridico della licenza stessa,
  2. una sua forma leggibile alle persone (che CC chiama “deed”) e infine
  3. il formato leggibile alla macchina.

Il codice generato avrà, per una licenza CC-BY, questo contenuto

<a rel="license" href="http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/"><img alt="Licenza Creative Commons" style="border-width:0" src="https://i.creativecommons.org/l/by/4.0/88x31.png" /></a><br />Quest'<span xmlns:dct="http://purl.org/dc/terms/" href="http://purl.org/dc/dcmitype/Text" rel="dct:type">opera</span> è distribuita con Licenza <a rel="license" href="http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/">Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale</a>.

e questo è il risultato finale:

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 4.0 Internazionale.

Licenza machine readable in OJS.

OJS, come altri software specializzati per la pubblicazione di e-journal permette di manifestare la licenza collegata agli articoli pubblicati dalla rivista in maniera molto semplice.

Gestione licenza in OJS
Gestione licenza in OJS (courtesy of JLIS.it)

Nel setup della rivista puoi, infatti, selezionare direttamente una licenza: puoi selezionare una tra le diverse CC o, scegliendo “altro” indicare la URL di qualsiasi licenza, anche personalizzata.

Contrassegnando la box “display” la licenza scelta sarà immediatamente visualizzata nelle pagine dei metadati e del full text di ogni articolo, in forma di link strutturato, come accade per esempio per quest’articolo sulla presenza di riviste Open Access ad alto fattore d’impatto nell’ambito della Scienza, della Tecnologia, dell’Ingegneria e della Medicina, pubblicato su JLIS.it.