Conoscere OJS: statistiche e report

OJS, il software del PKP per la gestione delle riviste elettroniche, fornisce anche una buona quantità di dati statistici legati all’uso delle riviste.

Con il rilascio di 2.4.3, Open Journal Systems presenta una nuova struttura per la raccolta di dati statistici e la generazione di report. Utilizzando “metriche” (un insieme di regole su come viene misurato l’utilizzo del sistema), gli utenti possono impostare criteri specifici per la raccolta delle statistiche. Prima di questo cambiamento, i diversi plugin raccoglievano le statistiche in modo diverso, per esempio qualcuno potrebbe aver conteggiato anche le visite fatte da parte dei motori di ricerca, che altri plugin potrebbero aver escluso. Grazie a queste “metriche” configurabili, i plugin per le statistiche riescono ora a generare report che utilizzino esattamente gli stessi criteri di selezione e filtraggio. In questo modo è anche più facile riutilizzare le medesime strutture per leggere i dati, immagazzinare le statistiche e generare report.

L’accesso alla sezione di gestione delle statistiche e dei report riservati è nella pagina del Journal manager, sezione “Statistiche e report”.

Le statistiche della rivista in OJS

OJS calcola una serie di statistiche relative ad alcuni aspetti gestionali delle riviste.

Statistiche & Report in OJS (da JLIS.it)
Statistiche & Report in OJS (da JLIS.it)

L’immagine a fianco mostra i principali indicatori che OJS può calcolare.

Innanzitutto è necessario selezionare la/le sezione/i della rivista sulla quale si vogliono calcolare le statistiche.

Fatto ciò vengono mostrati i dati, relativi all’anno di riferimento (indicato in alto).
Si noti che la statistica “giorni utilizzati per la revisione” è calcolata dalla data di submission (o di designazione della versione di Review ) fino alla decisione dell’Editor, mentre quella “giorni utilizzati per la pubblicazione” viene calcolata per le proposte accettate dal momento del primo caricamento fino alla pubblicazione.

I dati sono calcolati da una parte rispetto all’anno di riferimento, dall’altra rispetto alle date dei singoli articoli. Così, per esempio, nella figura accanto le statistiche si riferiscono al 2016, nel corso del quale è stato sì pubblicato un fascicolo, ma con articoli tutti proposti nel 2015 cosa che determina alcuni dati apparentemente incoerenti, come gli zero giorni necessari alla pubblicazione (perché in realtà nessun articolo creato nel 2016 è stato ancora pubblicato).

Il flag “Conteggi delle visite dell’articolo” è destinato  a permettere ai singoli autori di visualizzare, all’interno della propria workarea, la quantità di download ricevuti dai loro articoli pubblicati e non sostituisce la statistica pubblica dei download visualizzata nella pagina dei paper pubblicati (v. oltre).

Tutti gli elementi selezionati in questa sezione della pagina verranno resi pubblicamente disponibili in uno spazio apposito tra le informazioni della rivista, come nell’esempio di JLIS.it.

Il generatore di report in OJS

I report disponibili in OJS sono tutti accessibili al Journal manager dalla pagina Statistiche & Report e permettono di esportare dati in formato CSV, che può essere poi aperto e modificato con un foglio di calcolo. Si possono dividere in due gruppi:

  1. Report sull’utilizzo del sistema stesso:
    • Articles Report
    • Subscriptions Report
    • Review Report
  2. Report sull’uso delle risorse pubblicate:
    • OJS usage statistics report
    • Timed Views Report
    • View Report
    • COUNTER Report

Si tratta di uno strumento interessante e flessibile, per questo dedichiamo un post intero al generatore di report di OJS.

Report di sistema

Sono report che permettono di estrarre dal database i dati riguardanti rispettivamente gli articoli (metadati descrittivi, data di pubblicazione, fascicolo ecc.), le revisioni (compresi nomi dei revisori e commenti) e gli abbonamenti, per le riviste che ne fanno uso.

La loro utilità più diretta è per coinvolgere persone della redazione che non abbiano accesso diretto alla piattaforma, come i membri del comitato scientifico: fornire loro un report periodico delle attività può essere un’ottima mossa per assicurarsene un maggiore coinvolgimento.

Possono inoltre essere utili in caso di chiusura della piattaforma o di cambio di sistema di gestione per mantenere l’archivio delle revisioni (dati che altrimenti non vengono esportati da OJS).

Report sull’uso delle risorse

Sono report riferiti alla quantità di visite e/o download degli articoli o di altre pagine del sito web della rivista.

Il principale report è quello che fornisce i dati di download in formato compatibile con quello previsto dall’iniziativa COUNTER e chiamato Journal Report 1 (R2): Full text degli articoli richiesti per mese e rivista.

I dati sono aggregati per rivista e per mese come nell’immagine sottostante.

OJS COUNTER Journal report
OJS COUNTER Journal report

L’elenco mostra, sotto alla riga dei totali (in cima per facilitarne la copia, perché il numero delle riviste attive potrebbe variare nel corso dei mesi) una riga per ogni rivista comprendente: Titolo, editore, piattaforma e codici ISSN, poi l’elenco dei download. Le ultime colonne, non visualizzate nell’immagine sopra, danno il numero dei download suddiviso per tipologia di file (es. PDF, HTML ecc.).

Il report delle viste e delle viste in un periodo forniscono invece il conteggio delle viste/visite, quindi non dei download, per tutti gli articoli pubblicati, dall’inizio oppure in un determinato periodo di tempo.

Decisamente più flessibile, anche se un po’ più complesso da utilizzare, è il report delle statistiche d’uso di OJS, al quale dedichiamo un articolo intero.